Официален блог на WebEKM EKM очаквайте сайта онлайн скоро.

Download Free Templates http://bigtheme.net/ free full Wordpress, Joomla, Mgento - premium themes.

Ma quale rispetto

Scritto da Alessia schiava di Djablo.

Un appassionato mi dice : Il bdsm insegna il rispetto ! Personalmente sono d'accordo , ma vedo molto distante dalla attuale realtà dove ci sono dominanti che s'improvvisano dominanti solo per farlo strano. Oppure che pretendono quel rispetto di cui parli senza darlo o senza rispettare appunto idee diverse dalle tue. O ancora, dove dietro a frasi quali : "ognuno lo fa come crede" o "io non ho nulla dimostrare" nascondono tutte le loro insicurezze. Quello che poi resta a loro incompreso o sconosciuto, diventa giustamente estremo, il loro estremo attenzione. Impossibile infatti individuare esattamente il punto dove inizia l'estremo essendo cosa molto soggettiva e personale. Azzardo dicendo che l'estremo inizia esattamente dove iniziano le personali paure.

Come in tutte le discipline , anche nel bdsm esistono poi scale di valori. Differenze ormai annullate da chi per farsi più grande abusa di termini impropri. Non riconoscere queste scale di valori significa essere distanti dalla realtà. Un po' come se asserissimo che un quadro piuttosto brutto o mal fatto sia paragonabile ad un'opera di un noto pittore. Sono entrambi quadri, ma su scala di valori diversi uno è un "capolavoro" ed uno è una "crosta". Definire "slave" chi pone limiti troppo bassi (per convenienza o paura) ed impone al dominante determinati stop e quanto mai errato. A mio avviso sarebbe più corretto ed idoneo definire questi soggetti "submissive" (sottomessi/e) il che non toglierebbe loro nulla di quanto realmente sono. Ultimamente anche chi si limita solo a leccare un piede si autodefinisce slave piuttosto che feticista, ponendosi sullo stesso livello di chi pratica qualcosa di più ardito.

Paradossale anche chi si , passatemi il termine, si nasconde dietro SSC ovvero Sano sicuro consensuale. Ma fatemi capire un BDSM non consensuale come potrebbe esistere, in quanto esso non sarebbe più bdsm ma violenza pura non rapportabile in nessun modo a chi pratica con passione. Sano ? Leccare una scarpa , un piede sporco è sano ? Accogliere in bocca sperma o orine è sano ? Cito di proposito le pratiche più diffuse, proprio per far comprendere le contraddizioni. Rimane il sicuro. Che di sicuro non può avere nulla in quanto nessuno può prevedere l'incidente. Facile pertanto criticare o giudicare chi pratica diversamente. Addirittura una sorta di giudizio perentorio ricade spesso su chi per libera scelta decide di praticare rack , ovvero chi è consapevole e consenziente di conseguenza accetta pratiche rischiose e pericolose. C'è chi la definisce ingiustamente una violenza come se il fatto di non porre un limite definito alla sua sottomissione. Forse cercando di comprendere le reali motivazioni, che ad esempio possono essere la ricerca di maggior phatos , adrenalina o anche solo il fattore psicologico proprio di non limitare il proprio Dominante, si può arrivare a comprendere chi afferma ed osa dire : io non pongo limite.

Frase che se analizzata correttamente non significa non avere limiti ma piuttosto a porsi in maniera talmente sottomessa da far capire di volerli superare sempre e comunque. E tutto questo è violenza ? O piuttosto una totale offerta verso chi domina ? A voi trarre le giuste conclusioni su questa riflessione. Possedere un paio di stivaloni, un frustino di nylon, qualche molletta per stendere i panni o avvolgere una persona con la catenella dello sciacquone del wc...

Non è un bdsm paragonabile a quello attuato da chi usa soprattutto leve mentali. Non riconoscere una scala di valori, o di livelli vuol dire non usare la ragione e questo si che è pericoloso, poco sano e per niente consensuale. Come deve esser rispettato chi si avvicina con piacere, si deve rispettare anche pratica cose diverse, a modo suo, da più tempo e per il suo piacere. Rispettare un'idea contraria alla nostra, ma sostenuta con passionalità è segno di maturità. Vedere l'offesa dove non c'è, dire se le mie tesi danno fastidio me ne vado , reagire insultando, sottrarsi al confronto appaiono come atteggiamenti poco democratici e di scarso rispetto verso i vostri interlocutori.

Onlain bookmaker bet365.com - the best bokie