Официален блог на WebEKM EKM очаквайте сайта онлайн скоро.

Download Free Templates http://bigtheme.net/ free full Wordpress, Joomla, Mgento - premium themes.

Slave - Alessia

A012Come definisci il tuo essere schiava e perchè ?

Schiava è un termine forte, oserei dire abusato per una persona che ha scelto di sua spontanea volontà di Appartenere moralmente e fisicamente ad un'altra persona. Ritengo di avere un carattere determinato e deciso, caratteristiche queste che hanno fatto si di rendermi orgogliosa del mio ruolo di appartenenza. Mi definisco lava incandescente che trova sfogo e soddisfazione sulla cima del vulcano. Una sfida continua con me stessa per raggiungere vette che pochi hanno osato solo pensare, questo mi fa sentire viva.

Cosa ti ha spinto ad offrirti al tuo Master attuale

Diciamo che tutto è accaduto perchè doveva accadere, o almeno io la penso così. Sicuramente ruolo determinante ha avuto la fiducia instauratasi dopo una lunga conoscenza senza secondi fini. Ho conosciuto la persona, l'uomo, ne ho apprezzato la sincerità, la forza caratteriale e la determinazione, solo dopo ho imparato ad apprezzare e a desiderare il Master che c'è indiscutibilmente in lui. Da li è nato tutto il resto.

A106Come si ritiene Alessia ? Una schiava , una bestia o che altro ?

Alexia è una persona che, nel suo modo di vivere la vita, desidera essere la cagna del suo Master, carne e sangue, veleno e passione, ma sempre e solo per una persona o chi per lui.

Cosa ti porta a cercare l'estremo , quali sensazioni ti offre ?

L'estremo non è altro ciò che la mente di ogni singolo individuo non concepisce. Non è detto che ciò che per molti è estremo lo sia anche per me. Preferisco quindi parlare di situazioni che mettono alla prova la mia interiorità, le mie sensazioni per poter dire Alexia ora hai superato un traguardo e ne hai un'altro ed un'altro ancora e non basteranno mai! Porre un limite equivale ad una resa, ed io non mi sono mai arresa.

Sento parlare spesso di limiti ma anche di incidenti purtroppo, come te lo spieghi? non ti pare un controsenso questo?

Spesso chi parla non sa nemmeno di cosa sta parlando. I limiti, il più delle volte, sono dettati dalla paura e spesso si teme ciò che non si conosce. Allo stesso modo l'improvvisazione (non conoscenza quindi) in ambito BDSM pone gli individui in condizione di poter commettere errori, i quali errori provocano "incidenti". Ma un incidente può essere un gA440ancio da sospensione con un difetto di fabbrica che si rompe (non prevedibile), purtroppo , invece, quelli a cui spesso assistiamo non sono situazioni impreviste, bensì manifesta superficialità per qualcosa che, invece, dovrebbe essere affrontato con meticolosa attenzione. Ricordo che ognuno dovrebbe essere responsabile delle sue azioni e nel caso di un Dominante anche dell' incolumità della/o sua/o slave.

Se una ragazza volesse intraprendere questo stesso tuo viaggio, cosa le consiglieresti? come potrebbe diventare una slave e cosa serve per essere definita tale?

Pochi consigli ma fondamentali: conoscere se stesse sia a livello mentale che fisico, amarsi e volersi bene, non correre a tutti i costi ma saper aspettare i tempi necessari a crescere, non gettarsi MAI nelle mani del primo venuto ma valutare attentamente la persona che si ha di fronte, imparare ad usare l'orgoglio come arma per spronare se stesse e non come dimostrazione di superiorità. Si diventa slave nell'istante stesso che non si riesce a vedere il confine fra noi e il proprio Master, quando si chiude l'anello.

Dopo tutti questi anni di praticato, credi che la tua ricerca sia finita? cosa accadrà dopo? pensi mai a smettere?

Per me nulla è mai finito, si impara sempre e si cerca sempre di migliorare se stessi. Il dopo lo affronterò quandi mi si presenterà davanti. Non si smette di essere slave, magari un domani lo sarò in modo differente ma per ora preferisco pensare al presente e nel mio presente la parola "smetto" non esiste.

A878Nel momento in cui hai intrapreso questo cammino con il tuo Master, hai mai avuto perplessità? soprattutto all'inizio del tuo "percorso" di slave, cosa ti spinge a donarti? il tuo ego sparisce? la tua personalità?

Nell'istante stesso in cui si fa una scelta vuol dire che i dubbi sono già superati, allora perchè dovrei avere perplessità? Non sparisce nulla di me, la mia personalità resta la stessa, il mio carattere anche, solo che con il mio Master trova sfogo in maniera diversa, oserei dire più completa, con lui sono libera. Libera da tabù, da pregiudizi, libera da una società di falsi perbenisti, libera di essere solo me stessa chiusa nelle mie "catene". Perchè non dovrei donarmi quando, nell'istante stesso in cui l'ho fatto, ho reso completa me stessa?

Se il tuo Master ti ordinasse di crescere una nuova schiava, credi di riuscire? non è per te un cambio di ruolo? cosa proveresti?

Se mi venisse chiesto dal mio Master di crescere una nuova schiava non avrei problemi a svolgere il mio compito, lo farei senza alcun problema e non lo ritengo un cambio di ruolo, questo ci sarebbe se io di mia spontanea volontà volessi una schiava o uno schiavo mio, ma in questo caso abbandonerei ciò che sono.

Chi è alessia? cosa cerca? ha fatto della sua vita una scelta ed ora?

Alexia è Alexia, una Donna caparbia che vive e rincorre costantemente le sue emozioni per fonderle in quelle del suo Master, ed ora che vivo il mio "stile di vita" lo porto avanti senza esitazione, consapevole che è ciò che desidero.

 

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Onlain bookmaker bet365.com - the best bokie